č necessario attivare JavaScript|JavaScript ist notwendig|JavaScript čst necessaire|JavaScript is needed

Musica d'organo alla Basilica di Santa Maria della Salute, Venezia
|< |>|
| A| A|

Benvenuti ...

... e grazie per la Vostra visita!

Con piacere Vi invitiamo ai prossimi appuntamenti di musica d'organo alla Basilica di Santa Maria della Salute: da LunedĂŹ a VenerdĂŹ alle 15:30, il Sabato alle 16:00.

In particolare:

Ave Maria

Sabato, 5 Novembre ore 16.00
Autori vari

Melodie sacre dedicate alla Madonna della Salute (Soprano Carla Possagno)

Organista titolare: Paola Talamini Organo: “Francesco Dacci” 1782-83

Ingresso libero

Welcome ...

... and thank you for visiting us.

We are pleased to invite you to the next organ music appointments at Basilica di Santa Maria della Salute: from Monday to Friday at 15:30 and on Saturdays at 16:00.

In particular:

Ave Maria

Sabato, 5 Novembre ore 16.00
Autori vari

Melodie sacre dedicate alla Madonna della Salute (Soprano Carla Possagno)

Organist: Paola Talamini Organ: “Francesco Dacci” 1782-83

Free admittance

L’Organo della Basilica

  • Fu costruito da Francesco Dacci junior nel 1782-83 e modificato da Giacomo Bazzani nel 1819, 1825 e 1845.
  • Collocato in cantoria in fondo all’abside, entro un vano costruito a ridosso del muro perimetrale, con utilizzazione di tre fornici in origine costituenti altrettanti finestroni, presenta una facciata di 51 canne, suddivise in tre campate (17/17/17), quella centrale a cuspide con ali, dal Sol–1, con labbro superiore a scudo; le campate laterali a cuspide, sono composte di canne reali ma non suonanti.
  • Le due tastiere sono originali. La tastiera superiore è di 59 tasti (Do-1- Re5 con prima ottava corta, estensione reale di 55 note da Sol-1); la tastiera inferiore è di 30 tasti (La2-Re5), con i “diatonici” ricoperti di legno di bosso ornato con punti neri e frontalini incavati.
  • La divisione tra Bassi e Soprani avviene ai tasti Sol#2-La2.
  • La pedaliera, a leggio, è di 20 tasti (Do1-Si2 con prima ottava corta), costantemente unita alla tastiera superiore.
  • I registri sono azionati da tiranti a pomello disposti su due colonne a destra (per il Primo Organo) e su una a sinistra delle tastiere (per il Secondo Organo).

Primo Organo

Principale Bassi (8’),
Principale Soprani (8’)
Ottava
Quintadecima (ritornella a Do#5)
Decimanona (ritornella a Fa#4)
Vigesimaseconda (ritornella a Do#4,5)
Vigesimasesta (ritornella a Fa#3,4)
Vigesimanona (ritornella a Do#3,4,5)
Trigesimaterza (ritornella a Fa#2; cessa a Fa3)
Trigesimasesta (ritornella a Do#2; cessa a Do3).
Contrabbassi (16’)
Ottava (al pedale)
Duodecima (al pedale)
Quintadecima (al pedale)

Voce Umana
Flauto in VIII Bassi (reale da Sol1)
Flauto in VIII Soprani,
Trombe Bassi (8’)
Trombe Soprani (8’)
Flauto in XII
Flauto in XV Soprani
Cornetta Soprani
Trombone (al pedale)
Terza mano

Secondo Organo

Voce Umana
Principale (8‘)
Corno Inglese (16’)
Flauto in VIII (reale da Re3)

Accessori

Tiratutti del Ripieno a manovella e a doppio pedaletto
Tamburo (= tasto posto di seguito alla pedaliera)

The organ of the basilica

No translation available yet.

Please refer to the italian version of this section.

Paola Talamini

Maestro organista titolare della Basilica della Salute di Venezia

Anni ‘80

  • Diploma di Pianoforte con il massimo dei voti, Conservatorio di Musica "Benedetto Marcello" di Venezia nella classe di Anna Colonna Romano perfezionamento con Gino Gorini e partecipazione al Concorso per i migliori diplomati del Triveneto “Premio Venezia”
  • Perfezionamento in musica da camera con pianoforte, insegnanti Franco Rossi e Mario Brunello presso la GioventĂš Musicale di Vicenza e la Fondazione Romanini di Brescia
  • Vincitrice dei concorsi di musica da camera nazionali ed internazionali tra cui “Stresa”, “Bardolino”, “CittĂ  di Genova”

Anni ‘90

  • Accompagnatrice e preparatrice del coro di voci bianche per il Teatro La Fenice di Venezia
  • Diploma di Clavicembalo in qualitĂ  di allieva privatista, Conservatorio di Musica "Giuseppe Verdi" di Milano sotto la guida di Edward Smith
  • Diploma di Alto Perfezionamento in Prassi Esecutiva Antica in qualitĂ  di allieva residente vincitrice di borsa di studio CEE, Ministero del Lavoro, Regione Veneto, Centro Culturale Musicale "Niccolò Vicentino", Valdagno (Vicenza), insegnanti Patrizia Marisaldi, Ton Koopman, Alan Curtis, Andrea Marcon
  • Accompagnatrice al Clavicembalo per i corsi dell’ Associazione Clavicembalistica Italiana (Fondazione Cini, Venezia), Accordatura e Manutenzione Clavicembali Storici, Musica da Camera con Clavicembalo, insegnanti Chiara Banchini, Gordon Murrey, Alan Curtis
  • Accompagnatrice dei corsi di perfezionamento di Elisabetta Majeron sulla musica vocale settecentesca presso l’Associazione Clavicembalistica Italiana e la SocietĂ  Filologica Friulana di Udine
  • Collabora con il Laboratorio sulla Musica Vocale Veneta tenuto da Umberto Forni e Cristina Miatello per gli Amici della Musica di Padova
  • Collabora con la classe di flauto dolce di Sergio Balestracci presso il Conservatorio Padova, Pedro Memelsdorff e la Scuola di Musica Antica di Venezia, Asolo Musica, il Teatro Goldoni di Venezia, il Circolo della Stampa di Torino e il Centro Culturale "Fernando Sor" di Roma, tiene
  • Frequenta l’ Accademia Filarmonica Trentina e il corso biennale di perfezionamento sulla letteratura orchestrale del '700, insegnanti Carlo Chiarappa, Enrico Gatti
  • Svolge intensa attivitĂ  concertistica con i complessi barocchi “Le Putte di Vivaldi” nella Chiesa della PietĂ  di Venezia per il Centro di Coordinamento Culturale e “Le Vivaldiane”, “Le Putte in Concerto”, “Il Quintetto del Liuto”, “L’Offerta Musicale” e “L’Orchestra di Venezia”, “Il Diletto Musicale” di Bergamo, la “Polifonica Benedetto Marcello” del Centro Culturale Kolbe di Mestre, “I Cantori Veneziani”, “L’Accademia Vocale di Venezia”
  • Pubblica per Bongiovanni di Bologna le Sonate per flauto di Alessandro Santini e per Ut Orpheus di Bologna le “Canzonette Veneziane” di Johann Simon Mayr
  • Dal 1993 al 1999 è organista titolare della St. Georges Anglican Church in Venice
  • Viene invitata dall’ambasciata italiana in Paraguay per concerti e lezioni sull’organo italiano presso in Conservatorio di Asuncion

Anni ‘00

  • Diploma di Organo e Composizione Organistica con programma stperimentale, Conservatorio di Musica "Giuseppe Verdi" di Milano nella classe di Ivana Valotti
  • Segue i corsi di perfezionamento tenuti da Francesco Finotti ad Arzignano (Vicenza) e alla Fondazione Romanini di Brescia
  • Supera l’esame di compimento medio di Lettura della Partitura presso il Conservatorio “Benedetto Marcello” di Venezia
  • Diploma Accademico di secondo livello in Organo, Voto: 110/110, Conservatorio di Musica “Benedetto Marcello” di Venezia nella classe di Roberto Padoin
  • Diploma del Co.Per.Li.M. con il massimo dei voti, Ufficio Liturgico Nazionale della Conferenza Episcopale Italiana, riconosciuto come Diploma di Perfezionamento Liturgico Musicale della Pontificia Universitas Lateranensis della CittĂ  del Vaticano
  • Diploma di Magistero in Canto Gregoriano con il massimo dei voti rilasciato dal Pontificio Istituto Ambrosiano di Musica Sacra di Milano in nome di Sua SantitĂ  Giovanni Paolo II Sommo Pontefice
  • Collabora con il coro gregoriano “Sorores” di Eun Ju Kim di Cremona e con Giacomo Baroffio
  • Collabora con l’Ufficio Liturgico Diocesano di Venezia per la pubblicazione del cantorale “Amen. MaranathĂ !”
  • Per le case editrici Marcianum Press di Venezia e Carrara di Bergamo avvia la collana Cantus Firmus del Fondo Musicale Antico del Seminario Patriarcale di Venezia curando il volume “Canti per la Settimana Santa” di Giuseppe Sarto (Papa Pio X)
  • Accompagna i corsi estivi di canto al Castello Colonna di Genazzano (Roma)
  • Collabora con la Fondazione Cini e la Scuola di San Giorgio nel Convegno voluto dalla Regione Veneto su Giordano Riccati e la musica per organo del Settecento di cui realizza le registrazioni sugli organi di San Giorgio Maggiore
  • Suona abitualmente il clavicembalo Antonius De Migliais del 1697 della sede veneziana della Banca d’Italia su cui realizza il CD “Concerto con il Clavicembalo della Banca d’Italia” della Fondazione Scuola di San Giorgio
  • Si occupa di canto corale in qualitĂ  di consulente per l’A.S.A.C. Veneto e fonda i cori femminile e di voci bianche dell’Istituto paritario Cavanis di Venezia presso il quale insegna educazione musicale alla scuola primaria
  • Partecipa al 5° Festival della CoralitĂ  Veneta e collabora con il Coro Marmolada per il Progetto per la CoralitĂ  nelle Scuole della Provincia di Venezia
  • Responsabile del “Progetto Coro” collabora stabilmente con la Scuola elementare statale “Gaspare Gozzi” e l’Istituto Comprensivo “Armando Diaz”
  • Ha curato alcune raccolte didattiche di canti tonali e modali per la formazione dell’orecchio del bambino in etĂ  scolare ed ha realizzato collaborazioni corali per l’infanzia tra cui la Rassegna di VocalitĂ  Infantile A.S.A.C. e l’iniziativa benefica “Canti intorno al mondo” che nel 2009 ha visto la collaborazione della Marina Militare di Venezia e delle missioni francescane venete in Africa
  • Nel 2003 ha avviato la Scuola di Canto Sacro della Basilica della Salute, inaugurata dalla Cappella Musicale del Duomo di Milano
  • Dal 2003 al 2009 ha insegnato Canto Sacro presso lo Studio Teologico del Seminario Patriarcale di Venezia

Organista titolare

Dal novembre 1999 è organista titolare della Basilica della Salute di Venezia, regolarmente assunta con contratto a tempo indeterminato; l’avvenimento eccezionale è descritto in alcuni articoli tra cui

  • "Organista liturgico, servizio o mestiere?" di Serena Spinazzi Lucchesi ,"Gente Veneta" n. 5, 2 febbraio 2002
  • “È la prima organista assunta” di Francesca Delle Vedove, "Gente Veneta" n. 14, 9 aprile 2005
  • “Una preghiera in musica”,“La Madonna della Salute e i suoi Seminari”, Bollettino del Seminario Patriarcale, numero 4, anno LXXXI, Gennaio-Aprile 2006
  • “Una professionista alla chiesa della Salute” di Gioia Tiozzo, “Il Gazzettino” di Venezia, mercoledĂŹ 13 settembre 2006, seconda pagina
  • “Musica sacra, concerti e liturgia” in “Sacro e barocco”, “VeneziaMusica e dintorni”, Anno I, n. 1, novembre/dicembre 2004, Fondazione Cassa di Risparmio, Venezia
  • “Lavoro come organista e vorrei precisare che…” in Lettere al Direttore, Gente Veneta n. 21, 31 maggio 2008, Anno XXXIV
  • Due Brevi Racconti dello scrittore Johathan Newdick sulla musica alla Salute il 15 dicembre 2008
  • “La Basilica che sogniamo” di Amerigo Barzaghi , “La Madonna della Salute e i suoi Seminari” n. 1, 2009
  • “Non chiunque può fare buona musica liturgica”, Gente Veneta n. 49, 19 dicembre 2009, Anno XXXV
  • Recensione di Camillo Langone su “Il foglio quotidiano”, Anno XIV, numero 305, pag. IV, mercoledĂŹ 23 dicembre 2009
D’accordo, il Pontificale del Patriarca in occasione della festa della Madonna della Salute non sarà la liturgia media di questa celeberrima basilica veneziana, però mi hanno assicurato che l’organo Dacci 1783 a trasmissione meccanica viene suonato anche durante le normali messe domenicali delle 11. Organista titolare è una donna, PaolaTalamini, ma non è il suo sesso a fare notizia (le organista non sono poi così rare), bensì la sua regolare assunzione. Bisogna sempre ricordarsi che nella stragrande maggioranza dei casi, anche nelle cattedrali e nei santuari, in Italia gli organisti suonano gratis et amore Dei, il che va a loro merito e a demerito degli ecclesiastici che considerano la musica un elemento a cui non dedicare attenzione né risorse. Non sto parlando del patriarcato di Venezia, oggi qui rappresentato dal Patriarca Angelo Scola in persona, dal vescovo ausiliare, dal capitolo di San Marco e da un nugolo di altri sacerdoti che formando una grande processione entrano in basilica cantando in lingua sacra. Nel vicino seminario, fornitore del coro per le messe della Salute, i futuri preti studiano il latino e il gregoriano. Altrove non è così. Altrove, durante la messa, non salgono mai le lacrime agli occhi.

Vespri d’organo

  • In qualitĂ  di organista titolare dell’organo storico Francesco Dacci jr 1782, assicura l’accompagnamento musicale sia delle celebrazioni pubbliche che quotidianamente si svolgono nella Basilica della Salute sia delle liturgie solenni e delle manifestazioni straordinarie tra cui gli atti accademici dello Studium Generale Marcianum che avvengono alla presenza del Patriarca e delle principali autoritĂ  civili e del Vaticano
  • Dal 2000 è curatrice dei Vespri d’organo della Basilica della Salute, divenuti riferimento costante per la vita musicale della cittĂ , piĂš volte emulati in analoghe sporadiche iniziative e seguiti con interesse e successo crescenti da parte degli organismi turistici locali e dagli appassionati ascoltatori provenienti da ogni parte del mondo
  • Ai visitatori della Basilica viene proposto l’ascolto di musica d’organo tutti i pomeriggi feriali alle 15.30 tutti e con cadenza settimanale in alcuni periodi dell’anno a richiesta o come nota distintiva di una festivitĂ 
  • Nel corso di un decennio sono stati realizzati particolari programmi con le integrali delle Sonate e dei Concerti di Arcangelo Corelli e di Johann Sebastian Bach, L’arte della Fuga, le Variazioni Goldberg, le Invenzioni, i Preludi e le Toccate e Fuga di Bach, le Sonate da Chiesa di Wolfgang Amadeus Mozart, le Sonate Bibliche di Johann Kuhnau, le Sinfonie per Tastiera e altra musica veneziana del Fondo Musicale Antico del Seminario Patriarcale
  • Ha realizzato ed eseguito trascrizioni delle principali raccolte di concerti di Vivaldi (tra cui il celeberrimo Estro Armonico), di Bach, Jaquim Rodrigo, Sante Zanon, Astor Piazzola, Modest Mussorgsky
  • In occasione dei Vespri d’organo di Natale 2010, Capodanno ed Epifania 1011, ha proposto all’ascolto brani di autori contemporanei e moderni tra cui Damiano Rota e Omar Francescato; in particolare ha eseguito la Sonata in Do minore per Organo da Concerto “In labore voluptas” di Arrigo Cappelletti da lei stessa trascritta e pubblicata per la casa editrice Carrara di Bergamo
  • Per il 2011 sono previste prime esecuzioni di brani di autori contemporanei
  • Sono stati ospiti delle rassegne numerosi musicisti italiani e stranieri tra cui il grande organista francese Jean Guillou giĂ  invitato negli anni ’70 ad inaugurare il restauro dell’organo

Paola Talamini

No translation available yet.

Please refer to the italian version of this section.

Paola Talamini

Maestro organista titolare della Basilica della Salute di Venezia

Pianoforte, Clavicembalo
perfezionamento in Letteratura Orchestrale del '700

Paola Talamini è Diplomata in Pianoforte con il massimo dei voti presso il Conservatorio di Musica "Benedetto Marcello" di Venezia nella classe di Anna Colonna Romano si perfeziona con Gino Gorini e in Musica da Camera con Franco Rossi e Mario Brunello presso la GioventÚ Musicale di Vicenza e la Fondazione Romanini di Brescia.

Negli anni ’90 si diploma in Clavicembalo al Conservatorio di Musica "Giuseppe Verdi" di Milano sotto la guida di Edward Smith; consegue il Diploma di Alto Perfezionamento in Prassi Esecutiva Antica in qualità di allieva residente vincitrice di borsa di studio CEE del Centro Culturale Musicale "Niccolò Vicentino" di Valdagno (Vicenza): tra gli insegnanti Patrizia Marisaldi, Ton Koopman, Alan Curtis, Andrea Marcon.

Frequenta l’Accademia Filarmonica Trentina e il corso biennale di perfezionamento sulla Letteratura Orchestrale del '700, insegnanti Carlo Chiarappa, Enrico Gatti.

AttivitĂ  didattica e concertistica, Premi, Pubblicazioni

É vincitrice dei concorsi di musica da camera nazionali ed internazionali tra cui “Stresa”, “Bardolino”, “Città di Genova”, è accompagnatrice e preparatrice del coro di voci bianche per il Teatro La Fenice di Venezia.

Paola Talamini svolge attività di accompagnatrice al Clavicembalo per i corsi dell’ Associazione Clavicembalistica Italiana (Fondazione Cini, Venezia) sulla musica vocale settecentesca nella classe di Elisabetta Majeron; collabora con il Laboratorio sulla Musica Vocale Veneta tenuto da Umberto Forni e Cristina Miatello per gli Amici della Musica di Padova, con la classe di flauto dolce di Sergio Balestracci presso il Conservatorio Padova, Pedro Memelsdorff e la Scuola di Musica Antica di Venezia, Asolo Musica, il Teatro Goldoni di Venezia, il Circolo della Stampa di Torino e il Centro Culturale "Fernando Sor" per il quale accompagna al pianoforte i corsi di canto tenuti presso la Società Filologica Friulana di Udine e il Castello Colonna di Genazzano (Roma).

Paola Talamini svolge intensa attività concertistica con i complessi barocchi “Le Putte di Vivaldi” nella Chiesa della Pietà di Venezia per il Centro di Coordinamento Culturale e “Le Vivaldiane”, “Le Putte in Concerto”, “Il Quintetto del Liuto”, “L’Offerta Musicale” e “L’Orchestra di Venezia”, “Il Diletto Musicale” di Bergamo, la “Polifonica Benedetto Marcello” del Centro Culturale Kolbe di Mestre, “I Cantori Veneziani”, “L’Accademia Vocale di Venezia”.

Pubblica per Bongiovanni di Bologna le Sonate per flauto di Alessandro Santini e per Ut Orpheus di Bologna le “Canzonette Veneziane” di Johann Simon Mayr.

Dal 1993 al 1999 è organista titolare della St. Georges Anglican Church in Venice.

Organo e Composizione Organistica
il Diploma di Magistero in Canto Gregoriano

Nel 2000 si diploma in Organo e Composizione Organistica al Conservatorio di Musica "Giuseppe Verdi" di Milano nella classe di Ivana Valotti; ottiene quindi il Diploma Accademico di secondo livello in Organo con voto: 110/110 al Conservatorio di Musica “Benedetto Marcello” di Venezia nella classe di Roberto Padoin.

Con il massimo dei voti consegue il diploma del Co.Per.Li.M. dell’Ufficio Liturgico Nazionale della Conferenza Episcopale Italiana, riconosciuto come Diploma di Perfezionamento Liturgico Musicale della Pontificia Universitas Lateranensis della Città del Vaticano e il Diploma di Magistero in Canto Gregoriano con il massimo dei voti rilasciato dal Pontificio Istituto Ambrosiano di Musica Sacra di Milano in nome di Sua Santità Giovanni Paolo II Sommo Pontefice.

Paola Talamini collabora con l’Ufficio Liturgico Diocesano di Venezia per la pubblicazione del cantorale “Amen. Maranathà!”. Per le case editrici Marcianum Press di Venezia e Carrara di Bergamo avvia la collana Cantus Firmus del Fondo Musicale Antico del Seminario Patriarcale di Venezia curando il volume “Canti per la Settimana Santa” di Giuseppe Sarto (Papa Pio X)

Collabora con la Fondazione Cini e la Scuola di San Giorgio nel Convegno voluto dalla Regione Veneto su Giordano Riccati e la musica per organo del Settecento di cui realizza le registrazioni sugli organi di San Giorgio Maggiore.

Suona abitualmente il clavicembalo Antonius De Migliais del 1697 della sede veneziana della Banca d’Italia su cui realizza il CD “Concerto con il Clavicembalo della Banca d’Italia” della Fondazione Scuola di San Giorgio.

Paola Talamini ha realizzato ed eseguito trascrizioni delle principali raccolte di concerti di Vivaldi (tra cui il celeberrimo Estro Armonico), di Bach, Jaquim Rodrigo, Sante Zanon, Astor Piazzola, Modest Mussorgsky.

I Vespri d'Organo alla Basilica della Salute di Venezia

Dal novembre 1999 Paola Talamini è organista della Basilica della Salute di Venezia; titolare dell’organo storico Francesco Dacci jr 1782, assicura l’accompagnamento musicale sia delle celebrazioni pubbliche che quotidianamente si svolgono nella Basilica della Salute sia delle liturgie solenni e delle manifestazioni straordinarie tra cui gli atti accademici dello Studium Generale Marcianum che avvengono alla presenza del Patriarca e delle principali autorità civili e del Vaticano.

I Vespri d’organo della Basilica della Salute sono divenuti velocemente un riferimento costante per la vita musicale della città, e sono seguiti con interesse e successo crescenti da parte degli organismi turistici locali e dagli appassionati ascoltatori provenienti da ogni parte del mondo.

Contatti

Responsabile dei contenuti:

Paola Talamini

Per informazioni:

Basilica di Santa Maria della Salute

Tel. 041 27 43 928 (9:30-12:30 e 14:30-17:30)

Seminario Patriarcale di Venezia

Tel. 041 24 11 018

Contact

Please refer to the italian version of this section.

Galleria fotografica

Photo gallery

Autenticazione

Rassegne

LunedĂŹ ... VenerdĂŹ

15.30 Vespri d'organo

16.00 Santa Messa

Sabato

16.00 Vespri d'organo

Ingresso libero

Monday ... Friday

15.30 Organ vespers

16.00 Holy Mass

Saturday

16.00 Organ vespers

Free admittance

2.5 it 1 5 contenitore NO NO NO 1000 SI SI